Batuta de bronce 2018

Alla fine è arrivato il risultato…

Sono il vincitore del terzo premio, la Batuta de bronce (Bacchetta di bronzo), al Concurso Internacional de Dirección de Orquesta 3.0 – 2018.

Non lo avrei mai immaginato!

Ho deciso di partecipare per gioco, anche se un gioco serio. Mi sono detto: “Dai prova, sarà divertente, e comunque vada avrai imparato qualcosa!”

Questo concorso, organizzato dalla Escuela Internacional de Dirección de Orquesta y Banda “Maestro Navarro Lara” e dalla Orquesta Sinfonica Nacional del Paraguay ha delle caratteristiche particolari, che lo rendono diverso da molti altri concorsi per direttori d’orchestra.

In primo luogo si svolge interamente online, ecco il 3.0, quindi può partecipare chiunque da qualsiasi parte del mondo, senza necessità di viaggiare e senza tassa d’iscrizione!

Da questo punto di vista è davvero democratico!

Per essere ammessi era sufficiente inviare un video in cui il candidato dirige un’orchestra (al limite anche un pianoforte!).

Ecco il mio video di ammissione al concorso:

Ammissione al concorso

La seconda caratteristica particolare è che, nella valutazione dei candidati, un terzo del giudizio è affidato al voto “popolare”….

Lo so, sembrava strano anche a me e so che alcune persone non considerano positivo questo aspetto del concorso.

Ma, se mi libero dal pregiudizio e considero la cosa seriamente, ecco accendersi una luce: ok è strano, ma il direttore d’orchestra non è soltanto uno che si agita davanti ai musicisti… è un leader, deve ispirare la gente, i musicisti, il pubblico, deve sapersi muovere nel mondo ed essere visibile… Bingo! Ecco la chiave!

Una volta ammessi si aveva del tempo (poco) per preparare la fase successiva, in cui veniva richiesto a tutti un brano obbligatorio, il Capriccio Spagnolo di Rimsky-Korsakov.

Abitualmente nei concorsi si va nel luogo del concorso e ognuno ha la possibilità di dirigere l’orchestra del concorso (questo è uno dei motivi per cui si paga tanto l’iscrizione). In questo caso ognuno si deve organizzare la propria!

Ecco di nuovo la filosofia particolare di questo concorso, il direttore l’orchestra la deve creare! Non conosco nessun altro concorso che funzioni così.

Devo ringraziare uno per uno (e l’ho già fatto personalmente) tutti i musicisti dell’Orchestra ICNT perché hanno fatto un lavoro davvero straordinario, ottenendo risultati da brivido in pochissimo tempo… (forse un’altra delle qualità messe alla prova nel direttore?)

Ecco qui il video per superare la seconda fase, semifinale:

Capriccio Spagnolo per la Semifinale

A questa fase, ammessi in 10, hanno partecipato poi soltanto 6 concorrenti.

Ed ecco la sorpresa, davvero inaspettata:

Ammesso alla finale!

A questo punto tutto sembra incredibile. Di nuovo in brano obbligatorio per tutti: Primo e Secondo movimento dalla Sinfonia n.36 “Linz” di Mozart.

Adoro Mozart, mi diverte suonarlo e dirigerlo ancora di più.

Accadono miracoli, prepariamo tutto in un giorno ed ecco la registrazione:

Sinfonia Linz per la Finale

Ormai siamo rimasti in tre…. a questo punto si tratta solo di aspettare, fino a ieri!

E finalmente il risultato!

Ora la premiazione, l’11 agosto a Huelva, nell’Auditorio de la Casa Colón, dove avrò l’onore di dirigere l’Inno nazionale italiano con l’Orchestra OIDO.

Grazie a tutti per il sostegno, l’incoraggiamento e i voti!

Lasciatemi i vostri commenti, suggerimenti… insomma ditemi cosa ne pensate di tutta questa storia!

Music is magic!

😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...